Francesco Meliti

Biblioteca Universitaria di Lugano

Biblioteche e benessere informativo: verso uno sviluppo sostenibile e qualitativo

Il tema prende avvio dal concetto di "benessere informativo" all'intero della "infosfera", adottando l'ottica della sostenibilità nell'ambito della quarta rivoluzione (Luciano Floridi, La quarta rivoluzione: come l’infosfera sta trasformando il mondo, Cortina, 2017).  Il tutto con una visione sistemica della biblioteca come un organismo vivente, che cresce e si sviluppa in un insieme di relazioni sia interne sia con l'ambiente esterno. Le biblioteche così non solo potranno essere sostenibili al loro interno, ma potranno essere anche un catalizzatore di sostenibilità all'esterno, battendosi, ad es., contro la povertà informativa ed il digital divide, le disuguaglianze economiche, sociali e di genere,  ed a favore del lifelong learning,  dell'educazione all'uso ed al riuso delle risorse naturali,  a supporto di una consapevole partecipazione dei cittadini alle decisioni in campo ambientale, in definitiva a favore di una società migliore e più giusta, nell'ottica di una vera e propria  "conversione ecologica" (così come definita da Alex Langer). Una "nuova concezione della vita", che "implica anche un nuovo tipo di pensiero: pensare in termini di relazioni, configurazioni e contesti, che nella scienza è conosciuto come pensiero sistemico" (Fritjof Capra, Pier Luigi Luisi, Vita e natura: Una visione sistemica, Aboca, 2014). Una scienza della qualità ed una complessità che sono alla base di quello sviluppo qualitativo, che ritroviamo non solo per biologia ad es. in una cellula, ma anche per altri ambiti e per organismi più "grandi", come ad es. la biblioteca, in quanto, e ancora una volta, un vivente "growing organism".

Francesco Meliti, detto Giuseppe, già responsabile della biblioteca comunale di Lomazzo (CO), dal 2009 è bibliotecario presso la Biblioteca universitaria di Lugano-Università della Svizzera Italiana. Laureatosi in lettere classiche a Pisa, ha continuato la sua formazione in ambito informatico (Pisa), archivistico (Firenze) e bibliotecario (Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari dell'Università di Roma La Sapienza), con un focus in particolare sul collection development e sull'accesso alle risorse digitali, problematiche affrontate anche in alcuni suoi recenti articoli. Nel 2009 è stato tra gli autori delle Linee guida per la costruzione e lo sviluppo delle collezioni di reference, edite da AIB, e nel 2012 è stato autore, insieme a Giuliana Casartelli, della Carta delle collezioni, edita sempre da AIB. Membro della redazione di AIB WEB, in particolare per il MAI e responsabile del Wiki, ha tenuto corsi per alcuni enti pubblici sull'informatica applicata alle biblioteche e sullo sviluppo e gestione delle collezioni.

Partner

Con il patrocinio di

In collaborazione con

eblida_450x450.jpg

Biblioteche oggi - EDITRICE BIBLIOGRAFICA srl  Via San Francesco d'Assisi 15 - 20122 Milano  P.IVA, C.F. 01823660152 - Tel. +39 02 36747614 - http://www.bibliografica.it  e-mail: bibliografica@bibliografica.it

  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube